Giorno 338 di 365

📘 Il Diario di Gretuzza

Giorno 338 di 365
C’è la replica di Masterchef, l’albero è acceso, sono le 2.10 e non riesco a prendere sonno!
Il magone è arrivato nello stesso momento in cui ho iniziato a pensare a cosa volessi scrivere!
Diario 📘 l’aria è tesa e come sai con le spalle al muro divento nervosa e rigida!
Ora mi viene da piangere! Leonardo chiedeva l’albero da ottobre ed oggi finalmente lo abbiamo accontentato. Mentre lo montavamo ramo dopo ramo, pallina dopo pallina sono stata travolta da tutti i nostri ricordi! Sarà l’ultimo Natale con l’albero “all’angolo” quell’angolo che ha avuto diversi scopi in questa cucina. La stessa cucina che è stata “ribaltata più volte! Siamo entrati in questi quasi 70 mq di casa che eravamo due ragazzini. Quante volte sono rimasta sola con un piccolo da crescere mentre Simo lavorava fuori. Sola in questa casa che non sentivo mia senza lui! Quante notti insonni per accudire a quel pulcino affamato! E quante sere passate a dipingere alberi topolino e minions per renderla un po’ più casa nostra!
Quanti mobili hanno cambiato posizioni e quante litigate hanno ascoltato, quanti pianti. Ma anche quante risate! Quanti balletti e quante canzoni ad alta voce quasi urlate hanno saputo sopportare!
Dovrei essere “felice”!? Ma perché ho questa sensazione di vuoto e di perdita! Fa paura tutto il contorno che c’è! A me fa paura il cambiamento è l’incertezza! Guardò questo meraviglioso albero, con tanto di decorazioni, che comprammo nuovo e solo nostro, per la prima volta, nel 2016! Provo a rincuorarmi ed effettivamente come direbbe Olaf “Ehi forse sarà la volta buona che a Natale potrai montarlo tutto intero decorandolo con le luci girandoci direttamente attorno senza spingerlo al muro!
Sta sera il divano mi sempra il mio posto, ma domani me ne pentirei, un po’ come facciamo noi donne con la frangia nella maggior parte dei casi!
Buonanotte Diario

“Andrà tutto bene!” ❤️

Tagged

2 thoughts on “Giorno 338 di 365

  1. Forza Greta, i cambiamenti anche a me hanno sempre fatto letteralmente paura ma poi ogni volta penso ma perché avevo così paura…vedrai che il prossimo Natale lo penserai anche te e i ricordi ti seguiranno ovunque andrai😘

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*