Una stanza, la nostra! Giorno 362…

📘 Il Diario di Gretuzza

Finito di fare le faccende (per modo di dire perché avrei altre cinquemila milioni di cose da fare ma sono Ko) entrò in punta di piedi in camera mi metto sotto le coperte e iniziò a pensare. Tra tutti i pensieri Diario sta sera ti scrivo di questa stanza!

Questa stanza. Che ormai ci sta entrando nel cuore come parte di vita integrante, che ricorderemo per sempre.

Entrando dalla porta (a meno che tu non venga da un altro mondo, o sia un alieno o che ne so e voi passare dalla finestra) a sinistra,c’è il letto dei bambini, attaccato ad un piccolo armadio a due ante che tiene i loro o vestiti!

Lungo la parete dell’armadio, subito dopo c’è un letto singolo, usato come cassettiera mobile boh. Cmq usatissimo e stra colmo di cose! Tra calze spaiate in un sacchetto, misto mutande, valigie, mille borse borsone ed un albero di Natale.

I bambini avevano bisogno dell’alberello anche qui. (Mi nascondo dietro loro a quella che più di tutti lo voleva ero io) quindi si non dire niente (come potresti dire qualcosa sei un Diario hahahah) abbiamo un albero sul letto!

Affiancato al letto, quindi sulla parete di fronte alla porta, dove c’è la finestra abbiamo il nostro letto ad una piazza e mezza comodissimo una figata pazzesca già così appoggiato a terra. Figurati quando sarà sulle doghe del nostro letto nella casa nuova 😍

Poi troviamo la porta della finestra e dopo sull’ultima parete c’è una scrivania con su una vecchia televisione di quelle che sembrano delle enormi scatole sorpresa dove io ho riposto un po’ dei miei vestiti dividendoli in due file tra GEGGINS e maglie sul televisore m, una fila di maglioni una di felpe una di pantaloni ed una per papà (si ho lasciato un po’ di posto anche per lui 🤣)

La famiglia Ciccio Focaccia, tiene tutti i vestiti in piedi, loro sono nostri nuovi gnomi.

Infine una libreria, che pare instabile ma è lì da che io mi ricordi ed è sempre stata lì da quel che dice nonna, dove ho riposto dei lego di Leo, le mie creme e alcune cose di papà. Siamo arrivati al termosifone che precede la porta.

Punto da cui siamo partiti!

Fa davvero schifo Diario è piccola incasinata e scomoda. Ma non tanto per colpa sua ma per colpa mia. Non sono in grado di tenere in ordine una casa con gli appositi spazi figuriamoci ha camera con tutta una vita di 4 persone senza un angolo!

Però al momento è casa! E quel posto in cui la sera quando come ti dicevo prima, entro in punta di piedi.

Mi sento al sicuro!

Buonanotte Diario!

Tagged

3 thoughts on “Una stanza, la nostra! Giorno 362…

  1. Un piccolo spazio che sa di casa e di amore. Un passaggio verso una nuova vita, ma sempre voi insieme… quella stanza resterà il ricordo di questo viaggio verso la casa nuova! Sarà bellissimo, ormai siamo tutti in trepidante attesa insieme a voi😀😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*