Odore di casa. Giorno 37

📘 Il Diario di Gretuzza

Come posso spiegarlo?!

Come posso scrivere un emozione che non si trova nel vocabolario?!?

Ho pianto. Mi ha pizzicato il naso con conseguente occhi lucidi, per tutto il giorno, e non per la polvere.

Ero lì a supportarlo ed aiutarlo, pietra dopo pietra.

Stuccava, tagliava e componeva.

Senza sosta, senza incertezze!

Lui. L’uomo che ho sposato.

Che a volte prenderei a schiaffi eh, perché mamma mia se gliene darei ma quello che sta facendo qua va oltre qualsiasi cosa.

Non ho mai avuto dubbi! Abbiamo avuto tante crisi, si, ma dubbi mai. Però io tutto questo nemmeno lo immaginavo. E se i muri di questa casa postessero parlare racconterebbero di tutta la fatica il sudore che vedono ogni giorno, ma la cosa che direbbero e di quanto amore che sentono….

(Litigate a parte 😜)

E dopo il bagno anche il piano di sotto prende forma, ed qui iniziamo a sentire “odore di casa”!

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*